Piante ornamentali

Coltivare il girasole da spiaggia (Helianthus debilis)

Il girasole da spiaggia è un grande fiore per aggiungere colore al vostro giardino o alla vostra casa. Come il classico girasole, ogni fiore segue il sole nel cielo. I suoi fiori gialli con il centro marrone fioriscono tutto l’anno. E’ resistente all’aperto nelle zone 9 e 10 e le farfalle lo adorano.

Il girasole da spiaggia è un ottimo coprisuolo grazie alla sua tendenza a crescere fino a 4′ di larghezza. Sono anche ottimi da usare come bordi e bordure.

Requisiti di luce e temperatura

Le piante adulte richiedono generalmente pieno sole. Se state coltivando da piantine, hanno bisogno di luce solare attenuata la prima primavera e l’estate e possono poi essere spostate in pieno sole in autunno per abituarsi ad avere più luce solare. Se la vostra zona ha temperature gelide, morirà in inverno, ma si riseminerà per la primavera successiva.

Annaffiare

Anche se prende il nome dal lungomare, il girasole da spiaggia è molto tollerante alla siccità. Generalmente non ha bisogno di essere annaffiato quando cresce all’aperto. Se riceve troppa acqua, questo può danneggiare la salute della pianta e farla crescere più lentamente. I girasoli da spiaggia sono anche suscettibili alla ruggine del girasole, una malattia di defogliazione che è causata da troppa acqua. Essendo una pianta da spiaggia, è ben abituata all’acqua con un po’ di sale. Se riceve qualche spruzzo di sale, non danneggia la sua salute, soprattutto se il terreno drena bene.

Terreno e concimazione

Essendo una pianta da spiaggia, sta bene se il terreno è un po’ sabbioso. Infatti, in natura, si trova spesso a crescere sulle dune di sabbia. Se viene piantata in una zona senza sabbia, aggiungete qualche manciata di sabbia al terreno prima di piantarla. Questo permetterà al terreno di drenare meglio e di evitare che le sue radici rimangano in acqua. Generalmente non ha bisogno di essere concimato. Il fertilizzante può effettivamente causare un po’ di appassimento.

Girasole da spiaggia-02

Decapitazione e potatura

Il girasole da spiaggia può essere decapitato quando i suoi fiori muoiono, per incoraggiarlo a continuare a creare fiori e per rendere la pianta più bella.

Molte persone coltivano il girasole da spiaggia per raccoglierne i semi, che contengono una serie di importanti sostanze nutritive.

Per potare via i semi, bisogna aspettare che un fiore sia morto. Dopo di che, puoi rimuovere completamente quel fiore, tagliando l’intero capolino. Poi, mettete il fiore sopra un piatto o una ciotola e scuotetelo per rimuovere i semi. È probabile che ce ne siano alcuni ostinati, e questi possono essere rimossi con le dita abbastanza facilmente.

Propagazione con talee

I girasoli da spiaggia possono essere propagati con talee, così come coltivati dai semi.

  1. Per coltivarlo da talea, inumidisci del terriccio o una miscela di terra sterile, perlite e sabbia.
  2. Prendi uno stelo di girasole da spiaggia che sia lungo da 2″ a 4″ e che non sia ancora fiorito. Dovrebbe avere sia foglie giovani che mature, e il fogliame dovrebbe essere in buone condizioni.
  3. Togliere la serie di foglie più basse in modo che i nodi di crescita siano esposti. Se ci sono boccioli di fiori, pizzicateli. Prendi il gambo e spingilo nel terreno in modo che i nodi di crescita siano all’interno.
  4. Posizionalo alla luce del sole, ma indiretta. Mettici sopra della plastica trasparente per trattenere l’umidità con un paletto di legno che lo sostenga in modo che non poggi sul gambo.
  5. Nebulizza ogni giorno finché la pianta non mette radici. Una volta fatto, rimuovi la plastica e continua a nebulizzare. Tienila alla luce del sole fino all’autunno, e poi spostala alla piena luce del sole.
Menu