Piante ornamentali

Coltivare piante di Eryngium (agrifoglio di mare)

Eryngium è una perenne che ha splendide fioriture blu-viola che assomigliano a piccoli cardi. Quando è matura, la pianta sarà tra i 2 e i 4 piedi di altezza con una diffusione di circa 1 a 2 piedi.

Può crescere all’aperto nelle zone di resistenza dalla terza alla nona. Nel complesso, questa è una pianta che richiede una manutenzione molto bassa per prendersi cura di esso, ma ci sono alcuni suggerimenti che si può desiderare di essere a conoscenza se si sceglie di crescere la pianta.

Diamo un’occhiata ad alcune delle cure specifiche che richiede per crescere in questa guida.

Requisiti di luce e temperatura

Questa pianta vi darà la maggior parte delle fioriture quando può crescere in condizioni di pieno sole. Può crescere anche in ombra parziale, ma troppa ombra può causare un indebolimento dello stelo, il che significa che produrrà meno fiori. Inoltre, lo stelo potrebbe aver bisogno di essere picchettato per dargli il sostegno di cui ha bisogno durante la crescita.

L’agrifoglio marino (Eryngium) è difficile da coltivare in condizioni più fredde, quindi vorrete coltivarlo in una parte del paese dove la temperatura rimane tra i 55 e i 60 gradi Fahrenheit. Cercate di evitare temperature superiori a 70 gradi Fahrenheit, senza fine si sta germinando i semi per la pianta a crescere perché la pianta non farà bene a temperature più elevate e umidità.

Requisiti dell’acqua

Quando si tratta di acqua, questa è una pianta molto tollerante alla siccità, il che significa che una volta raggiunta la maturità, non sarà necessario darle acqua spesso. L’unica eccezione sarebbe se ci fosse un’ondata di caldo o un periodo prolungato senza pioggia. Troppa acqua è un male per la pianta perché può causare il marciume delle radici, quindi assicuratevi che l’agrifoglio marino sia piantato lontano da piante che hanno bisogno di molta acqua in eccesso in modo che le radici non assorbano l’acqua destinata a un’altra pianta.

Requisiti del suolo e del fertilizzante

Poiché questa pianta preferisce un terreno asciutto per crescere, è meglio piantarla in un terreno ben drenante. Crescerà in un terreno con qualsiasi livello di pH, ma un terreno sabbioso che non trattiene l’acqua sarà il migliore. Questa non è una pianta che ha bisogno di fertilizzanti per crescere, ma l’aggiunta di un po’ di materia organica di compost al vostro terreno non potrà che giovarle.

Decapitazione e potatura

Anche se questa pianta non richiede molta manutenzione, è essenziale che la decapitazione faccia parte delle cure che riceve. Tutto quello che dovete fare è pizzicare i fiori che hanno finito di sbocciare dalla pianta. Se sono difficili da staccare, allora i vecchi fiori possono essere tagliati. Questo permetterà ai nuovi fiori di apparire. Quando i fiori hanno finito di sbocciare, gli steli dei fiori devono essere rimossi dalla pianta in modo che rimanga solo il fogliame verde.

Propagazione

La propagazione di questa pianta è un po’ diversa da quella a cui siete abituati perché ha dei fittoni difficili da tagliare. Per dividere la pianta in due e creare una nuova pianta, è necessario scavare attentamente la pianta con tutte le radici e tagliare via una sezione delle radici per creare una talea di radice. Assicurati che la talea sia meno di 1/3 della pianta originale.

Una volta fatta la talea, la pianta madre deve essere rimessa subito nel terreno. Posizionare la sezione di radice nel terreno, assicurandosi che l’estremità tagliata sia dritta proprio sotto la superficie del terreno. In primavera, il segmento dovrebbe iniziare a creare nuove radici, e i germogli verdi emergeranno dal terreno col tempo.

Crescere da un seme

Questa pianta può anche essere coltivata da un seme. Per ottenere i migliori risultati, vorrete raffreddare il seme in frigorifero per qualche settimana per stimolare la crescita. Dopo circa un mese, piantate il seme all’aperto e in due o tre settimane inizierà a germinare. Mantenete la pianta innaffiata e con molta luce solare fino a quando non raggiunge la maturità. Ricorda, questa pianta potrebbe non fiorire il primo anno che cresce.

Parassiti e malattie

I parassiti non sono un vero problema per l’agrifoglio marino, ad eccezione delle lumache. Tuttavia, se la vostra pianta si trova in un luogo asciutto e soleggiato, le lumache non si preoccuperanno della vostra pianta. Il marciume radicale può diventare un problema se la pianta riceve troppa acqua o si trova in un terreno umido per un periodo prolungato. L’oidio può anche essere un problema se la pianta non è tenuta in un luogo asciutto e soleggiato, ma questo può essere facilmente trattato pulendo i residui dalle foglie.

Menu