Piante ornamentali

Consigli sulla coltivazione dell’elleboro (guida alla cura)

Gli ellebori, più comunemente chiamati rose quaresimali, sono piante da fiore sempreverdi. Le piante sono comunemente chiamate rose quaresimali perché hanno piccoli fiori simili a rose che tendono ad apparire intorno alla Quaresima, o nei primi mesi di primavera.

I fiori della pianta sono di lunga durata, in genere durano da febbraio a maggio, il che la rende una delle piante più precoci a fiorire e una delle fioriture più durature. Se state pensando di coltivare l’elleboro, dovete sapere che questa pianta è meglio piantata nelle zone da quattro a nove, con la pianta che rimane sempreverde nelle zone da sei a nove.

Requisiti di luce

L’elleboro è un’ottima scelta per coloro che non hanno il pollice verde, perché queste piante sono relativamente facili da coltivare e prosperano in una varietà di condizioni. Mentre gli ellebori possono stare bene sia in pieno sole che in piena ombra, sono più adatti a condizioni di ombra parziale. Metterli in condizioni di pieno sole può accorciare la loro fioritura o inibirla del tutto.

Annaffiatura

L’elleboro ha bisogno di acqua per aiutare a stabilire il suo sistema di radici. Si raccomanda di assicurarsi che vengano annaffiati da una a due volte a settimana con acqua sufficiente a rendere umido il terreno un pollice sotto la superficie. Hanno anche bisogno di acqua quando sono in crescita attiva, durante i mesi autunnali e primaverili. Il caldo fa sì che questa pianta vada in dormienza, quindi non ha bisogno di tanta acqua durante i mesi estivi.

Hellebore

Terreno e concimazione

L’elleboro tende a crescere meglio in un terreno ricco e umido. Tuttavia, non si vuole che il terreno sia troppo umido. Il terreno deve essere ben drenante. Si vuole che il terreno mantenga l’umidità, ma che dreni abbastanza in modo che l’acqua non si fermi alla base delle radici o della pianta. È anche fortemente raccomandato di concimare intorno alla pianta usando letame e/o compost. Si raccomanda di usare il letame all’inizio dell’autunno per aiutare a promuovere la crescita e dare alla pianta le sostanze nutritive per produrre le belle fioriture che volete vedere. Se si usa il compost, questo dovrebbe essere fatto in primavera. Non usare il compost intorno alla pianta nei mesi invernali perché può soffocare la pianta.

Suggerimenti per la semina

Se state trapiantando l’elleboro dai contenitori del vivaio, prendetevi il tempo necessario per liberare le radici legate. Questo può essere fatto scuotendo delicatamente la miscela di piantagione e lasciando che le radici si allentino lentamente mentre si scuote. Una volta che avete sciolto le radici legate, volete piantare gli ellebori. Assicuratevi di non mettere la pianta troppo in profondità, perché questo può impedire o diminuire la produzione di fiori. Assicuratevi che la corona della pianta sia solo leggermente sepolta sotto il terreno per essere sicuri di non piantarla troppo in profondità.

L’elleboro produce bellissimi fiori in una vasta gamma di colori. Se state cercando una pianta che fiorisca e aggiunga colore al vostro giardino proprio quando l’inverno sta lentamente volgendo al termine, questa è un’ottima scelta per voi. Imparare a curare e coltivare correttamente l’elleboro assicura che prosperi e che tu possa vederli fiorire per dare il benvenuto alla primavera.

Menu