Piante ornamentali

Cura dell’albero dell’ibisco: Guida completa alla coltivazione dell’ibisco

Le piante di ibisco sono bellezze tropicali che daranno un aspetto esotico al vostro giardino. Sono piante durevoli che possono crescere fino a 15 piedi di altezza, e le fioriture colorate attireranno colibrì e farfalle nel vostro giardino. Poiché le piante di ibisco sono tropicali, hanno bisogno di una certa quantità di cure per garantire che prosperino in altri ambienti.

Il mio giardino è pieno di queste bellezze mozzafiato, e so che con la giusta cura, una pianta di ibisco vi ricompenserà molto. Hanno un aspetto fantastico quando sono piantati insieme, ma se avete un piccolo spazio per il giardinaggio, potete coltivare una pianta di ibisco e farne il punto focale del vostro giardino. Poiché queste piante possono essere difficili da curare, lasciate che vi dia qualche consiglio per iniziare.

Come piantare e curare l’ibisco

L’ibisco non richiede un grande sforzo per essere curato; ha semplicemente bisogno di certe condizioni per prosperare. Diamo un’occhiata ad alcuni suggerimenti per far crescere una pianta di ibisco sana e felice.

Tipo di terreno

All’ibisco piace essere piantato in un terreno leggermente acido. Se il terreno del vostro giardino non è acido, potete tentare di aumentarne il livello aggiungendo del muschio di torba. Quando piantate gli ibiscus, metteteli nel terreno a circa due o tre piedi l’uno dall’altro; queste piante possono sembrare piccole ora, ma diventeranno piuttosto grandi col tempo. Inoltre, non piantate queste piante prima che la minaccia del gelo sia finita per l’anno, per assicurarvi che sopravvivano alle temperature fredde.

Annaffiare l’ibisco

Gli ibiscus hanno bisogno di un terreno umido per crescere, ma anche di un buon drenaggio. Questo per evitare che le radici siano immerse in una grande quantità d’acqua, che può farle marcire. Se la pianta è sotto annaffiata, è possibile che il processo di fioritura si fermi, perché questo è un metodo per proteggere le radici della pianta. Il modo migliore per assicurarsi che la pianta riceva un’acqua adeguata è quello di usare un sistema di irrigazione che dreni l’acqua in eccesso.

annaffiare una pianta di ibisco

Illuminazione ottimale

La posizione migliore per una pianta di ibisco è una posizione che riceva luce solare diretta per cinque o sei ore al giorno. Cresceranno in luce solare parziale, ma a scapito della produzione di fiori. Per una crescita ottimale, la pianta deve avere pieno sole il più possibile.

Requisiti di temperatura

Una pianta di ibisco fiorisce al meglio a temperature che rimangono tra i 60 e i 90 gradi Fahrenheit. Una volta che le temperature iniziano ad avvicinarsi ai 32 gradi Fahrenheit, le piante devono rimanere all’interno in modo che il freddo non causi danni alla pianta.

Potatura dell’ibisco

Le piante di ibisco non hanno bisogno di essere potate, ma detto questo, la pianta amerà l’attenzione aggiuntiva. Se avete intenzione di potare una pianta di ibisco per ringiovanire il suo aspetto, dovrebbe essere fatto all’inizio della primavera. Questo stimolerà il processo di gemmazione e aiuterà la pianta a prosperare durante i mesi estivi. Se vi capita di potare le vostre piante di ibisco a stagione inoltrata, non tagliate i rami troppo indietro perché questo può ostacolare il processo di fioritura.

ibisco rosa

Concimare l’ibisco

Quando concimate la vostra pianta di ibisco, è una buona idea utilizzare un fertilizzante liquido per assicurarsi che possa essere disperso nel terreno in modo uniforme. Vorrete un fertilizzante ad alto contenuto di potassio perché è ottimo per la crescita delle piante di ibisco, ma vorrete anche evitare il fosforo perché è un minerale che può uccidere la pianta di ibisco, soprattutto se il minerale si accumula nel terreno. Un ottimo modo per incoraggiare la crescita della pianta è quello di aggiungere corteccia di compost o getti di vermi al terreno una volta all’anno o più.

Svernamento dell’ibisco

Se la temperatura dove vivete tende a scendere sotto i 32 gradi Fahrenheit durante l’inverno, allora dovrete prendere delle precauzioni per garantire che la pianta di ibisco sia al sicuro. In primo luogo, è necessario portare la pianta al chiuso in un luogo che rimane sopra i 50 gradi Fahrenheit. Avrà anche bisogno di una fornitura costante di luce solare e acqua fresca, anche se la pianta avrà bisogno di meno durante l’inverno.

Durante l’inverno, potreste notare che le foglie della vostra pianta stanno diventando gialle. Questa è una caratteristica che si sviluppa se avete innaffiato troppo le vostre piante di ibisco. Devono essere annaffiate regolarmente durante la stagione, ma solo quando il terreno è asciutto al tatto. Più di così può significare che state innaffiando troppo la pianta, e le foglie cominceranno a girare. Se le foglie cominciano a cadere dalla pianta, è probabile che l’ibisco stia entrando in uno stato dormiente, il che significa che l’ibisco avrà bisogno di un luogo fresco e umido per rimanere in quello stato durante l’inverno.

Coltivare l’ibisco in contenitore

Molti trovano che coltivare l’ibisco in un contenitore sia più facile che coltivare la pianta direttamente in giardino. Se piantate l’ibisco in un vaso, potete spostarlo facilmente per assicurarvi che riceva la luce di cui ha bisogno per crescere. In inverno, potete assicurarvi che la temperatura sia abbastanza calda da permettere alla pianta di sopravvivere, e se fuori è improvvisamente sotto lo zero, potete spostare rapidamente l’ibisco al chiuso. Assicuratevi che la fioriera sia un vaso che drena bene. Inoltre, i vasi di pietra tendono a favorire la crescita dell’ibisco, il che è preferibile per le piante di ibisco piuttosto che usare un vaso di argilla che può rendere il terreno alcalino nel tempo.

ibisco rosso

Propagazione

La propagazione di una pianta di ibisco inizia con una talea di legno tenero di ibisco. Questo è un ramo di una pianta esistente che non è ancora maturato. Il ramo sarà ancora un po’ morbido, quindi fai attenzione quando lo tagli. La talea dovrebbe essere lunga da quattro a sei pollici, e dovrebbe avere ancora delle foglie all’estremità. Metti la talea in un terreno ben drenante per incoraggiarla a mettere radici. Coprire la talea per creare un effetto serra per la giovane pianta e mantenere il terreno umido fino a quando la pianta mette radici. Usando questo metodo, si formerà un duplicato della pianta.

Anche la propagazione con un seme è una possibilità, anche se le condizioni devono essere giuste perché funzioni nella maggior parte delle situazioni. Usa la punta di una penna per creare un piccolo foro in cui mettere i semi, poi puoi coprire i fori e innaffiare il terreno dove i semi sono stati piantati. Le piantine dovrebbero spuntare attraverso il terreno in circa due o quattro settimane.

Problemi comuni delle piante di ibisco

Le piante di ibisco possono avere un problema con le foglie che ingialliscono. Questo è spesso causato da troppa acqua data alla pianta durante i mesi invernali. In questo caso, basta ridurre la quantità d’acqua che si dà alla pianta, soprattutto se è dormiente. Nei giorni estremamente caldi, c’è anche la possibilità che le foglie della pianta si brucino. Anche se l’ibisco è una pianta tropicale, potrebbe essere necessario spostarlo in un luogo ombreggiato di tanto in tanto. Afidi, acari e mosche bianche possono anche causare problemi alle piante di ibisco, quindi se notate un’infestazione, usate del sapone per piatti delicato per pulire le foglie. Alcuni giardinieri hanno segnalato la caduta dei boccioli prima della fioritura – in questo articolo potete trovare alcuni consigli per prevenire la caduta dei fiori dell’ibisco.

Le piante di ibisco sono bellissimi cespugli fioriti che richiedono molta cura, ma se state cercando un tocco tropicale da aggiungere al vostro giardino, avete trovato la pianta perfetta. La breve durata della fioritura di un ibisco non è nulla di cui preoccuparsi; vedrete nuove fioriture fresche al mattino. Godetevi semplicemente i fiori colorati prima che inizino ad appassire nel pomeriggio.

Menu