Piante ornamentali

Suggerimenti per la coltivazione di Pentas (Guida alla coltivazione)

Le Pentas (Pentas lanceolata), chiamate anche stelle egiziane, producono grappoli di piccoli fiori a forma di stella su un fogliame ramificato e verde medio.

Queste piante creano una profusione di colori dalla primavera all’autunno e attirano sia i colibrì che le farfalle. Il colore della fioritura varia dal bianco puro e dai rosa pastello al rosa intenso, al rosso e alla lavanda, con alcuni bicolori.

Le Pentas sono relativamente facili da curare e possono essere coltivate sia in vasi o contenitori che nel terreno.

Requisiti di luce e temperatura

Pianta le tue piantine di penta in primavera dopo che il pericolo di gelo è passato. Queste tenere piante perenni non tollerano il gelo.

Scegliere una posizione che riceva pieno sole quando si piantano i penta. Le Pente richiedono da 6 a 8 ore di luce solare diretta al giorno, ma non è necessario che le ore siano consecutive. Tre o quattro ore di luce al mattino, ombra a mezzogiorno e altre tre o quattro ore di luce solare diretta nel pomeriggio andranno benissimo. Tollerano anche l’ombra parziale, in particolare nei climi meridionali. Quelli coltivati in ombra parziale nei climi settentrionali possono diventare alti e con le gambe mentre si allungano per il sole e la fioritura può essere inibita.

Annaffiatura

Le Pentas coltivate in terra richiedono da 1 a 2 pollici di pioggia alla settimana. Osservare i segni di appassimento o controllare il terreno per determinare se la penta richiede un’irrigazione supplementare. Se il terreno è asciutto al tatto 1 pollice sotto la superficie, le vostre pentas hanno bisogno di essere annaffiate. Le fioriere e i contenitori richiedono un’acqua più frequente perché tendono a seccarsi rapidamente. Le pentas coltivate in contenitori possono aver bisogno di annaffiature giornaliere durante il caldo dell’estate. Innaffiatele abbondantemente fino a quando l’acqua scorre liberamente attraverso il fondo del contenitore.

Terreno e concimazione

Preparare un’area per le pentas nell’aiuola rivoltando il terreno ad una profondità di 8 pollici. Rimuovere eventuali rocce, bastoni o altri detriti dal terreno. Aggiungere uno strato di 2 o 3 pollici di compost o di letame ben marcio sull’area e lavorarlo bene con il terreno esistente.

Scavate delle buche grandi il doppio della zolla delle vostre piante e posizionatele nella buca, in modo che riposino alla loro profondità originale di crescita. Rassodare il terreno intorno alle radici per eliminare le sacche d’aria e annaffiarle bene.

Mescolate parti uguali di muschio di torba, compost e vermiculite o perlite per fare un terriccio leggero per i contenitori. Il terriccio universale è troppo pesante per i contenitori e si compatta facilmente con ripetute innaffiature.

Fertilizzare le vostre pentas con un fertilizzante solubile in acqua ogni 10-14 giorni durante l’estate. Questo è particolarmente importante per le pentas coltivate in contenitore, perché le annaffiature ripetute fanno sì che il fertilizzante penetri attraverso il fondo del vaso.

Decapitazione e potatura

Rimuovere i fiori vecchi non appena sbiadiscono manterrà la vostra penta in buono stato e indurrà la pianta a pensare di non aver prodotto abbastanza semi per riprodursi. Questo forzerà l’energia nella produzione di nuovi fiori. Potete anche potare la pianta per mantenerne la forma in qualsiasi momento, tagliando il fogliame indisciplinato e riportandolo alla forma generale della pianta.

Le Pentas coltivate come piante perenni possono raggiungere altezze di 6 piedi o più e possono richiedere la potatura per mantenerle in forma. Anche se è possibile tagliare i singoli rami in qualsiasi momento durante l’estate, la potatura maggiore dovrebbe essere fatta in autunno dopo che la fioritura è cessata. Potete anche tagliare le vostre pentas a pochi centimetri da terra per ringiovanirle e creare un arbusto rigoglioso e compatto l’anno successivo.

Propagazione

Le talee di penta possono essere fatte radicare in acqua o immerse nella polvere di radicazione e invasate in un terriccio umido per produrre nuove piante identiche a quelle dei genitori.

Coltivazione di Pentas da seme

È possibile coltivare le pentas da seme, ma è necessario iniziarle all’interno da 7 a 9 settimane prima dell’ultimo gelo previsto nella vostra zona se volete che fioriscano per tutta l’estate.

  1. Riempire i vassoi o i contenitori di semi inumiditi.
  2. Metti i semi di penta sulla parte superiore dello starter e premili leggermente. Non coprire i semi perché hanno bisogno di luce per germinare.
  3. Spruzzare leggermente per inumidire i semi e il seme di partenza.
  4. Coprire i vassoi con una pellicola di plastica per mantenere l’umidità.
  5. Posizionare i vassoi su un tappetino riscaldante o in un luogo, come ad esempio la parte superiore dello scaldabagno, che fornirà un leggero calore inferiore. Mantenere una temperatura del suolo di 75 gradi Fahrenheit per una germinazione ottimale.
  6. Mantenere il terreno umido, ma non inzuppato, fino a quando le piantine emergono in 14-21 giorni.
  7. Spostare le piantine in un’area che riceva luce intensa o metterle sotto luci per piante con 16 ore di luce e 8 ore di buio al giorno.
  8. Trapiantare le piantine in vasi individuali quando sviluppano la seconda serie di foglie vere.
  9. Trapiantatele nella loro collocazione all’esterno una volta che nella vostra zona è passato ogni pericolo di gelo.

Pacciamatura

Le Pentas traggono beneficio dalla pacciamatura quando sono coltivate nel terreno. Spargete uno strato di pacciamatura da 2 a 3 pollici intorno alle aree sotto le vostre pentole. Il pacciame aiuta a controllare le erbacce, mantiene l’umidità e rende il giardino più attraente.

Menu