Piante da appartamento

Come germinare i semi di Clivia

La Clivia (Clivia miniata), conosciuta anche come giglio natale o giglio del cespuglio, è una tenera perenne originaria del Sudafrica. Questo fiore vistoso assomiglia ad un amaryllis con fiori simili a forma di tromba in arancione o giallo, ma sia la pianta che i fiori sono più piccoli. Può essere coltivata all’esterno nelle zone di resistenza dell’USDA da 9 a 11, ma non sopravvive all’inverno nei climi più freddi.

Nelle zone più fredde può essere coltivato in vasi o contenitori come pianta d’appartamento, o può essere messo fuori per l’estate e portato dentro per l’inverno.

La Clivia viene tipicamente propagata dividendo le radici e rinvasando le piante ogni 3-5 anni, ma se avete molto spazio e siete all’altezza della sfida potete farle partire dai semi.

Raccolta e preparazione dei semi di Clivia

I semi della pianta di Clivia si formano all’interno delle bacche rosse. Quando le bacche maturano, diventano arancioni e si ammorbidiscono. E’ importante aspettare che ciò avvenga perché questo indica che i semi sono maturi. Raccogliendoli troppo presto si otterranno semi immaturi che non germineranno.

  1. Rimuovi le bacche dalla tua pianta di clivia.
  2. Apri le bacche e rimuovi i semi. Ci dovrebbero essere 4 o 5 semi duri in ogni bacca.
  3. Lava i semi sotto l’acqua corrente per rimuovere la polpa dalla bacca.
  4. Mescola una soluzione di 9 parti di acqua con 1 parte di candeggina per uso domestico (ipoclorito di sodio) e versala in un piccolo barattolo o altro contenitore. Ne servirà abbastanza per coprire i semi.
  5. Metti i semi di clivia appena raccolti nella soluzione di acqua e candeggina e lasciali in ammollo per 24 ore. La candeggina funziona come un fungicida per prevenire la muffa e altre malattie fungine. Questo passo è vitale perché la clivia è suscettibile a molteplici funghi, avverte Clivia USA. Se scegli di usare un fungicida commerciale invece della candeggina, segui il tasso di applicazione raccomandato per il prodotto.

Pianta di Clivia in vaso

Germinare i semi di Clivia

Una volta che i semi sono stati immersi nella soluzione di acqua e candeggina sono pronti per la germinazione.

  1. Riempi un vassoio di semi, o vasi di torba individuali se preferisci, con una miscela di semi senza terra. Alcuni consigliano la perlite o la vermiculite o una combinazione di entrambe, mentre altri consigliano formule commerciali di avviamento alla semina ad alto contenuto di muschio di torba. L’importante è che la miscela non rimanga inzuppata dopo l’irrigazione, perché questo favorisce la crescita dei funghi.
  2. Premi i semi nel terreno in modo che circa la metà del seme sia visibile. Se i tuoi semi hanno evidenti macchie scure su un lato, piantali in modo che questo lato sia rivolto verso l’alto perché la radice si formerà sul lato opposto.
  3. Nebulizza i semi e il substrato di partenza in modo che sia leggermente umido, ma non fradicio.
  4. Coprire i vassoi o i vasi con una pellicola di plastica.
  5. Posiziona i semi appena piantati in un luogo caldo, poiché germinano meglio a temperature comprese tra i 70 e i 77 gradi Fahrenheit. Sopra lo scaldabagno o un altro apparecchio che fornisca un calore costante sul fondo funziona bene.
  6. Controlla spesso i semi e nebulizzali leggermente se il terreno si asciuga. Le radici appariranno in circa 4-6 settimane.

Trapiantare le piantine

Quando i semi di clivia sono germinati, è il momento di trapiantarli.

  1. Riempire i singoli vasi con una miscela inumidita per cactus o violette africane.
  2. Fai un buco al centro con una matita (o il tuo dito) che sia abbastanza profondo per le radici dei semi germinati.
  3. Metti delicatamente i semi nel terreno in modo che la radice sia nel buco e copri la radice con il terreno.
  4. Mettili in una zona che riceva luce indiretta.
  5. Le foglie appariranno non appena le radici si saranno stabilite.

Clivia in fiore

Cura delle piantine

Le Clivia sono piante a crescita lenta, dice il direttore della ricerca sulle piante ornamentali al Chicago Botanic Garden, il Dr. Jim Ault. Questo significa che passerete molto tempo a far crescere le piccole piantine in piante mature. Tenetele in luce indiretta e luminosa, ma evitate il sole pieno. Vicino a una finestra a nord è l’ideale, ma una finestra a est o a ovest funzionerà, purché le piante siano riparate dai raggi diretti del sole. Una tenda trasparente alla finestra o l’ombra proiettata dagli alberi vicini all’esterno possono fornire il riparo di cui le clivie hanno bisogno.

Una volta che le piantine sono ben radicate, lascia asciugare il terreno in superficie prima di annaffiare. Se notate delle macchie gialle sul fogliame, riducete l’acqua perché questo è un segno che la pianta sta ricevendo troppa acqua. Siate pazienti perché le clivie cresciute dai semi possono impiegare dai 3 ai 5 anni per fiorire. Il Dr. Ault spiega che quelle piante enormi che vedete nel vivaio hanno probabilmente dai 5 ai 10 (o più) anni.

Menu