Piante da appartamento

Come piantare talee di cactus di Natale?

Se sei un giardiniere o ti piace coltivare piante da interno, allora probabilmente sai già che una talea viene usata per propagare o far crescere un’altra pianta dello stesso tipo. Invece di usare i semi, una talea viene piantata usando un pezzo di radice o di stelo di una pianta per avviare il processo di crescita.

Se stai cercando di propagare un cactus di Natale, allora sei fortunato perché le piante grasse tendono a crescere abbastanza facilmente da foglie, talee e offsets (gli offsets sono brevi germogli laterali, con foglie raggruppate sulle punte, e sono in grado di mettere radici come figlie della pianta).

Qui dimostreremo 3 modi per piantare talee di cactus natalizi per avere le migliori possibilità di crescere una nuova pianta sana e fiorita.

Come piantare le talee di cactus di Natale

Piantare il cactus di Natale in acqua

Il modo più semplice per piantare una talea di cactus natalizio è iniziare a far crescere le radici da una talea. Inizia con un vaso riempito con una piccola quantità d’acqua da usare come recipiente per le radici.

Metti la talea, con l’estremità tagliata verso il basso, nel vaso, abbastanza nell’acqua da coprire due dei nodi della pianta (che è la porzione di base della pianta attaccata allo stelo di una gemma, una foglia, un rametto o un ramo). Posizionare il vaso in una zona ben illuminata che riceve una luce solare indiretta e luminosa per la maggior parte delle ore del giorno. Durante i mesi caldi, puoi anche coltivare una talea di cactus natalizio all’aperto.

Potresti presto iniziare a vedere le radici iniziare a svilupparsi dalla talea, ma aspetta dalle 6 alle 8 settimane perché le radici crescano completamente. Nel frattempo, tieni d’occhio la talea, aggiungi più acqua se necessario per mantenere i nodi della pianta sommersi.

Tieni presente che dovrai ancora eseguire la delicata procedura di trasferimento della talea di cactus natalizio con le sue radici nel terreno. A quel punto, segui le indicazioni per coltivare le piante grasse in posizione verticale nel terreno.

Coltivare le piante grasse in terra

Se si dispone di una talea di cactus natalizio relativamente grande che ha circa 3-4 cuscinetti (nodi) su ogni stelo, e con buone estremità tagliate, allora è possibile propagare un nuovo cactus piantando la talea in una piccola quantità di terreno o mettendola sopra una buona miscela di terreno per cactus natalizi.

Prima di piantare, la talea deve riposare alcuni giorni in un luogo asciutto con luce solare indiretta.

Questo processo garantirà una migliore transizione dal germoglio alla radice.

In seguito, piantare la talea in un terriccio fresco formulato specificamente per cactus e piante grasse. Assicurati che il cuscinetto inferiore sia coperto completamente dal terriccio.

Usare un terreno con un buon sistema di drenaggio per evitare che le piante marciscano e annaffiare leggermente il trapianto, lasciando che il terreno si asciughi appena tra un’annaffiatura e l’altra. Dopo 2 o 3 settimane, le radici dovrebbero essere abbastanza formate perché la pianta possa essere trattata come una propagazione riuscita.

Le talee di cactus di Natale più piccole (con solo 2 o 3 cuscinetti) possono sviluppare un sistema di radici semplicemente mettendo la pianta tagliata in piano sopra il terreno invece di piantarla. Dopo 2 o 3 settimane in cui si mantiene il terreno leggermente umido, si dovrebbero vedere nuove radici provenire dal punto in cui i cuscinetti del cactus si incontrano.

Iniziare sempre con una talea sana

Ogni ramo di cactus natalizio avrà delle sezioni che sono collegate tra loro e sono chiamate cuscinetti. Il tuo taglio migliore sarà quello che viene tagliato dal fondo di un cuscinetto, nel punto in cui è collegato ad un altro cuscinetto. Può essere difficile evitare di strappare il taglio quando si cerca di separare i cuscinetti.

Se si danneggia la talea, basta buttarla via perché le possibilità di una propagazione di successo sono altamente improbabili.

Per separare il cuscinetto di cactus dalla pianta, torcilo delicatamente. In questo modo, il cuscinetto del cactus si stacca più facilmente senza essere strappato nel processo.

Menu