Consigli e guide

Come coltivare la salvia sclarea (guida alla coltivazione)

Una volta un punto fermo degli orti della vecchia scuola, la salvia sclarea è un membro della famiglia della menta e viene coltivata principalmente per le sue proprietà medicinali. Questa erba può anche essere usata come condimento in zuppe, stufati e ripieni nello stesso modo in cui si usa la salvia comune. Viene anche coltivata per i suoi oli essenziali, che vengono usati nella produzione di saponi, profumi personali e anche come aromi in vini e liquori.

La salvia sclarea cresce principalmente come biennale, ma a volte si comporta come una perenne di breve durata quando le condizioni sono giuste. Tuttavia, le prestazioni sono di solito scarse se la pianta si attarda oltre i due anni, così la maggior parte dei giardinieri scelgono di rimuoverla nell’autunno del suo secondo anno. Fornisce un attraente spettacolo floreale durante la seconda estate della pianta con guglie di fiori bianchi, lavanda o rosa che si alzano sopra le foglie grigio-verdi. Poiché i fiori sono fragranti, metteteli vicino a una finestra, se possibile, per godere del loro profumo nelle brezze estive.

Ecco cosa devi sapere sulla coltivazione della salvia sclarea nel tuo giardino:

Come piantare la salvia sclarea

Anche se non è esigente riguardo al terreno, purché sia ben drenato, la salvia sclarea ha bisogno di essere piantata in pieno sole per dare il meglio di sé. Può anche essere iniziata in casa 8-10 settimane prima dell’ultimo gelo e trapiantata in giardino. Spaziate la salvia sclarea ad almeno un metro e mezzo di distanza l’una dall’altra per garantire un sacco di spazio per crescere – questa erba può crescere fino a un metro e mezzo di altezza in condizioni ottimali. La salvia sclarea normalmente non ha bisogno di pali, ma assicurati di pizzicarli se le piante diventano deboli.

Come tutte le erbacee perenni, la salvia sclarea può essere coltivata in contenitori su terrazze, patii e balconi, purché le piante ricevano almeno sei ore di luce solare diretta al giorno.

Requisiti di acqua, suolo e temperatura

Come menzionato, la salvia sclarea cresce in tutti i tipi di terreno, purché ci sia un buon drenaggio. I terreni argillosi pesanti dovrebbero essere modificati con compost organico e sabbia per migliorare l’aerazione. Essendo originaria del bacino settentrionale del Mediterraneo, la salvia sclarea richiede solo un’annaffiatura estiva media per prosperare, anche se si dovrebbe fornire acqua extra se le foglie cominciano ad appassire durante i periodi di siccità. Lasciate sempre asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra perché la salvia sclarea è suscettibile al marciume delle radici in condizioni di eccessiva umidità.

La salvia sclarea può sopportare le calde temperature estive, e poiché entra in dormienza nel tardo autunno, può sopravvivere agli inverni freddi fino alla zona 5 dell’USDA, purché i giardinieri aggiungano uno strato di pacciame dopo che le piante sono morte per la stagione.

Parassiti e patogeni

Come altre erbe aromatiche, la salvia sclarea è molto resistente ai parassiti e agli agenti patogeni finché le piante sono sane. Parassiti comuni del giardino come tripidi, afidi e mosche bianche possono essere controllati con applicazioni di sapone insetticida secondo la necessità. I bruchi possono diventare un problema con la salvia sclarea, ma i giardinieri possono limitare i danni che causano introducendo predatori naturali come le coccinelle nel giardino delle erbe.

L’oidio e altri patogeni fungini possono essere scoraggiati mantenendo il fogliame asciutto e annaffiando la mattina presto in modo che l’acqua in eccesso abbia la possibilità di evaporare prima del buio. Ci dovrebbe essere un ampio spazio tra le piante per consentire una buona circolazione dell’aria, e le erbacce dovrebbero essere rimosse per ridurre al minimo l’habitat di parassiti e patogeni.

Fertilizzare la salvia sclarea

La sovralimentazione fa sì che la salvia sclarea si indebolisca e languisca, quindi nutrite le piante in modo leggero – se possibile. È meglio saltare il fertilizzante in un terreno ricco di sostanze nutritive.

Propagazione della salvia sclarea

Poiché la salvia sclarea è principalmente biennale, assicurati di lasciare qualche seme in autunno in modo che possa auto-seminarsi nel tuo giardino di erbe. La salvia sclarea può anche essere propagata per talea e con un processo noto come stratificazione, che consiste nel fare un piccolo taglio nel tessuto del fusto di una pianta matura prima di fissare il fusto nel terreno con un perno a forma di U progettato per questo scopo fino a quando il fusto inizia a formare il proprio sistema di radici.

La maggior parte dei giardinieri domestici preferiscono coltivare la salvia sclarea dai semi o acquistare i semi da vivaio. Seminare i semi direttamente nel terreno dove devono crescere, o iniziarli in casa su un davanzale soleggiato 8-10 settimane prima dell’ultimo gelo.

Menu