Consigli e guide

Qual è la differenza tra annuali e perenni?

Molti nuovi giardinieri hanno difficoltà a capire la differenza tra annuali e perenni e c’è una buona ragione per questo. Alcuni fiori non seguono regole ben definite assegnate alle annuali e alle perenni quando vengono coltivati in giardino. In altre parole, ciò che può essere coltivato come annuale in una parte del paese e può sopravvivere come perenne in un’altra. Ma prima di avventurarci a discutere delle piante che sembrano infrangere le regole, diamo un’occhiata alla definizione tecnica di annuali e perenni.

Cos’è un’annuale?

Un fiore o una pianta annuale completa il suo intero ciclo di vita in un anno e poi muore. Ciò significa che germina da un seme, cresce fino alla maturità, produce fiori e deposita semi e poi muore, il tutto in una stagione di crescita. Un’annuale non continuerà a crescere per molto più di un anno, anche se la portate dentro per l’inverno. Mentre il gelo uccide le annuali, la pianta non vivrà per più anni anche in zone senza gelo.

Impatiens

Cos’è una perenne?

Una pianta perenne vive per tre anni o più, spesso invia nuovi germogli per formare un cespo più grande ogni anno. Sollevare e dividere le radici ogni 3-5 anni può mantenere le piante perenni in vita per molti anni. Molte piante perenni muoiono al suolo, in particolare nei climi nordici, in autunno quando arriva il freddo e mandano nuovi germogli dalle radici in primavera quando torna il caldo. Alcune piante perenni sono sempreverdi e mantengono il loro fogliame per tutto l’anno.

Clematis

Cos’è una perenne tenera?

Una perenne tenera è una pianta tropicale o sub-tropicale che crescerà per diversi anni in un luogo senza gelo, ma morirà completamente nei climi più freddi. Le radici di una perenne tenera non possono sopravvivere agli inverni freddi, tuttavia, una perenne tenera può essere messa all’esterno e svernare all’interno. Quando viene riportata all’esterno in primavera quando il tempo si riscalda, una perenne tenera riprenderà la crescita attiva. Alcune perenni tenere, come le petunie, possono tollerare una leggera gelata.

Eccezioni

Alcuni fiori, come il Black-Eyed Susan, possono funzionare sia come annuali che come perenni. Nei climi nordici, il Susan dagli occhi neri prospera per molti anni come perenne. Tuttavia, quando vengono coltivati in climi meridionali producono una rapida crescita durante l’estate e muoiono completamente in autunno, spiega il Texas A&M University Department of Horticulture. Le radici non sopravvivono all’inverno per produrre nuove piante.

Fiori che imitano le piante perenni

Biennali

Per aggiungere ulteriore confusione al mix, arrivano le biennali. Questi fiori non sono né annuali né perenni, ma si comportano in modo convincente come una perenne in giardino. Questi fiori hanno un’abitudine di crescita biennale, spesso formando una rosetta di fogliame nella tarda estate che produce fiori l’anno successivo. Poiché la crescita del primo e del secondo anno avviene quasi sempre allo stesso tempo, alcune piante sono in fiore ogni anno, dando l’illusione che siano perenni.

Alcune comuni piante biennali includono l’agrifoglio, la digitale e le viole del pensiero. In genere, queste piante lasciano cadere i loro semi durante l’estate che attecchiscono e crescono per formare il fogliame del primo anno durante la tarda estate e l’autunno. Le piante in fiore muoiono in autunno e la crescita del primo anno riprende in primavera e produce nuove fioriture. Se indisturbate, le piante biennali ripetono il processo per anni mantenendo il vostro giardino vivo e fiorito.

Autoseminatori

Alcuni fiori sono prolifici autoseminatori. Questi fiori lasciano cadere i loro semi durante la tarda estate e l’autunno, ma i semi non germinano subito. I semi svernano e poi germinano e crescono quando il tempo si riscalda in primavera. Alcuni comuni fiori annuali autoseminanti includono la calendula, i bottoni del celibe, i papaveri e l’allodola. Quando si lascia andare a seme nel giardino, questi fiori continueranno per anni dando l’illusione di piante perenni nell’aiuola.

Scapoli

Come fai a sapere se un fiore è annuale o perenne per la tua zona?

Il Nord America è diviso in 11 zone di piantagione, come indicato dalla mappa delle zone di solidità delle piante dell’USDA. Queste zone sono utilizzate dagli orticoltori, dalle serre e dai garden center per designare le zone in cui una pianta può prosperare. Quando si acquistano piante o semi per la semina diretta, controllare sempre la zona di resistenza della pianta.

Se non siete sicuri che una pianta possa sopravvivere nella vostra zona, o non conoscete la sua zona di resistenza, chiedete assistenza al vostro centro di giardinaggio locale o contattate l’ufficio Cooperative Extension di un’università locale. Sono entrambi una fonte eccellente per determinare le migliori piante per la tua zona.

Menu