Consigli e guide

Pianta di salvia bianca: Guida alla coltivazione e alla cura

La salvia bianca è un tipo di arbusto molto conosciuto nella cultura dei nativi americani. Personalmente amo l’odore della salvia bianca, ma coltivarla può essere un po’ difficile. Le api amano questa pianta e le bellissime fioriture viola che si vedono ogni anno in primavera contribuiscono a rendere il vostro giardino più bello.

In questa guida, imparerete come coltivare e curare la salvia bianca e alcuni consigli che potete usare per aiutarla a prosperare.

Consigli su come coltivare e curare la salvia bianca

Coltivare la salvia bianca è diverso da coltivare altri tipi di piante, ma con la giusta cura non avrete molti problemi a farla prosperare. Si tratta di una pianta originaria della California, ma può crescere facilmente nelle zone dalla quinta alla nona con le giuste condizioni di crescita. Infatti, può crescere da tre a otto piedi di altezza. Per prosperare davvero, è una pianta che ha bisogno di quanto segue:

  • Requisiti del suolo – Quando si tratta di requisiti del suolo per la salvia bianca, vorrete un terreno ben drenante che non trattenga molta acqua. La sabbia e tipi di terreno simili sono ideali per questa pianta, ma può anche tollerare un terreno più ricco che drena bene l’acqua.
  • Esigenze di luce – Questa è una pianta che cresce veramente solo in pieno sole. Non va bene all’ombra, quindi quando la coltivate, assicuratevi di scegliere una posizione che riceva il sole per la maggior parte del giorno. Inoltre, se vivete in una zona dove la temperatura scende regolarmente sotto i 20 gradi, potreste avere difficoltà a coltivare la pianta.
  • Requisiti per l’irrigazione – Anche se questa è una pianta che sta bene in condizioni di siccità, ha bisogno di una certa quantità di acqua per crescere, soprattutto quando viene trapiantata per la prima volta. In generale, si vuole dare la vostra pianta salvia bianca circa ½ di un pollice a un pollice di acqua a settimana. Una volta che la pianta è cresciuta per due anni, spesso trova da sola tutta l’acqua di cui ha bisogno.
  • Requisiti di alimentazione – Questa è una pianta che non ha bisogno di fertilizzanti per crescere; in realtà, farà meglio in un terreno con pochi nutrienti mentre cresce. Se volete aggiungere un po’ di fertilizzante alla pianta, potete ricoprire leggermente il terreno con del compost di funghi per aumentare la quantità di azoto che la pianta riceve.

Propagazione di

Quando si cerca di propagare la salvia bianca, ci sono due metodi diversi che possono essere usati per ottenere più piante nel vostro giardino. Questi includono:

  • Coltivare la salvia bianca da seme – Questo è il modo più comune per far crescere nuove piante, ma il livello di germinazione della salvia bianca è molto basso. Questo significa che con un tasso di successo del 20-30%, dovrete piantare molti più semi di quelli che intendete avere nel vostro giardino. In primavera, è necessario iniziare la pianta in un vassoio poco profondo. Spruzzare i semi con acqua e mantenere la temperatura tra i 70 e gli 85 gradi. Avranno bisogno di pieno sole quando iniziano a crescere e di essere nebulizzati con acqua una volta alla settimana.
  • Coltivare la salvia bianca da talea – Puoi anche coltivare la salvia bianca da una talea, anche se la percentuale di successo è solo del 20% circa. Prendi una talea da quattro a sei pollici da una pianta matura che ha almeno qualche anno. Immergi un’estremità della talea in una polvere radicante per aiutare la tua nuova pianta a mettere radici. Mantieni la temperatura tra i 70 e gli 85 gradi, e innaffia il terreno quando diventa secco per inumidirlo. Ci vorranno dalle quattro alle sei settimane perché le radici si formino, quindi quando sono pronte, inizia ad abituarla al pieno sole prima di trapiantarla.

Parassiti e malattie

Ci sono diversi parassiti e malattie che possono colpire la salvia bianca. Alcuni dei problemi più comuni includono:

  • Afidi – Gli afidi amano la salvia bianca perché immagazzinano acqua nelle foglie. Se vedete le foglie morse e tagliate, allora potete usare l’olio di neem per scoraggiare questi parassiti.
  • Acari piatti rossi e neri – Se avete trovato macchie rosse e nere sulle foglie delle vostre piante, allora questi acari potrebbero succhiare la linfa dalla vostra pianta.
  • Mosche bianche – Questi sono piccoli insetti che amano mangiare la linfa delle piante di salvia bianca, ma l’olio di neem può anche dissuaderli dall’entrare nel vostro giardino.
  • Oidio – Dato che la salvia bianca ama le condizioni calde, è facile che la tua pianta abbia l’oidio in superficie. Per evitare un’epidemia, evita che le foglie diventino troppo umide.
  • Root Rot – La salvia bianca è anche suscettibile al marciume radicale, specialmente se il terreno è troppo umido. Assicurati di non dare acqua alla tua pianta quando il terreno è ancora umido, in modo che le radici possano rimanere asciutte.
Menu